348 7454542 
via Di Casaglia 16

OBESITA' INFANTILE E RUOLO DELLA MADRE

Lo stile di vita della madre può condizionare il rischio di obesità nei figli

OBESITA’ INFANTILE E RUOLO DELLA MADRE

L’obesità infantile è una delle più grandi emergenze sanitarie mondiali del nostro secolo. Per affrontare il problema dell’obesità infantile l’approccio deve essere multidisciplinare; è necessario, infatti, che siano coinvolte diverse figure professionali e non, tra cui il pediatra, il nutrizionista, la scuola  e soprattutto la famiglia, nonni compresi!MADRE-FIGLIO

Il ruolo svolto dalla famiglia, infatti, è fondamentale; pensiamo a quanto tempo i nostri figli passano con noi!

Il comportamento e le abitudini alimentari del bambino nascono e si consolidano in  famiglia, in particolare, sembra sia proprio il ruolo svolto dalla madre ad influenzare maggiormente il rischio di obesità nei figli. A tale proposito, i ricercatori della Harvard University hanno analizzato l’associazione tra stile di vita della madre e il rischio di obesità in bambini e adolescenti di età compresa tra i 9 e i 14 anni.

Questo studio, pubblicato sulla rivista scientifica BMJ nel 2018, ha  evidenziato una  forte associazione tra lo stile di vita della madre e il rischio di obesità nei figli.

In particolare le madri che conducevano uno corretto stile di vita caratterizzato da:

  • assenza di fumo
  • corretto peso-forma,
  • sana alimentazione
  • regolare attività fisica (150 minuti alla settimana di esercizio fisico moderato o intenso),
  • ridotto o moderato consumo di bevande alcoliche

avevano figli con un rischio notevolmente ridotto di ammalarsi di obesità.

Il rischio più basso si evidenziava quando sia le madri che i figli conducevano uno stile di vita sano.push-ups-888024__340

Più nel dettaglio, il rischio di obesità si riduceva

  • del 75 % quando le madri perseguivano “in toto” i requisiti di un corretto stile di vita,
  • del 56% quando le madri mantenevano il peso forma  (BMI compreso tra 18.5-24.9)
  • del 31% quando le donne non erano fumatrici.

Pertanto sono proprio le madri a rivestire l’importante ruolo di esempio per i propri figli.

A poco servono i sermoni e le prediche fatte a bambini e ancora meno agli adolescenti; piuttosto, un modello da imitare ed un coinvolgimento più diretto rappresentano un mezzo di maggiore efficacia in termini di prevenzione dell’obesità infantile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Arianna Corbu

Mi occupo di prevenzione ed educazione alla salute, di sovrappeso e obesità a tutte le età: bambini, adolescenti, adulti sani o con patologie accertate dal medico curante.
Svolgo la mia attività a Bologna, Castelfranco Emilia e San Giovanni in Persiceto.

I miei recapiti

Email:aricorbunutrizionista@gmail.com
Cell: 3487454542

Scrivimi ora